Il 13 ottobre è stato promulgato l’ennesimo DPCM liberticida imposto con il plauso dell’opinione pubblica, un altro attentato alla libertà individuale che non trova contraddittorio, adesso basta.

I giovani sono le vittime principali di questo governo sciagurato, costruirsi un futuro in Italia diventa più difficile ogni giorno che passa, le poche speranze di crescita e sviluppo della nostra generazione sono duramente colpite da ogni comunicato ufficiale e non promulgato da governo e stampa di regime.  Penso sia arrivato il momento di manifestare il malcontento di chiunque stia cercando di salvare questo paese da se stesso in maniera formale.

Ci viene in aiuto l’avvocato Alessandro Fusillo, collaboratore del Movimento Libertario, che sta sviluppando un format testuale compilabile di denuncia, da presentare individualmente in questura.

Presto il format sarà disponibile anche su Lib+ e sul sito di Forza Guardiana.

Se prima del Lockdown alla classe politica poteva essere concesso il beneficio del dubbio, ora si entra nella responsabilità dolosa delle misure liberticide, conseguenza dell’assoluta inadeguatezza dell’azione di governo di questi mesi.

Share This